fbpx

Palazzo 42

A Pistoia una grande mostra su Michelangelo Pistoletto con tutte le opere principali

Dal 25 giugno al 25 settembre, Pistoia ospita, in varie sedi, la mostra ’Pistoletto Pistoia’, dedicata a Michelangelo Pistoletto:
esposte le opere più famose e importanti dell’artista, dalla Venere degli Stracci al Terzo Paradiso.

Nel 1994 Michelangelo Pistoletto scelse Pistoia per presentare Progetto Arte, progetto utopico che trovò poi la sua realizzazione a Biella con Cittadellarte. E oggi a distanza di quasi trent’anni, in occasione del suo ottantanovesimo compleanno, il grande artista piemontese torna nella città toscana per l’apertura della mostra Pistoletto Pistoia. Costellazione: 5 passi tra creazione e memoria, mostra realizzata da Pistoia Musei in collaborazione con Fondazione Pistoletto Cittadellarte, che dal 25 giugno al 25 settembre 2022 abiterà palazzi e luoghi pubblici della città.

Quello tra Pistoletto e Pistoia è un legame duraturo, celebrato dalla scelta dell’artista di collaborare con la giovane rete museale di Pistoia Musei, considerata terreno fertile per attivare un’azione artistica riflessiva e propositiva, una mostra costellazione capace di innescare processi di cambiamento sociale, creare collegamenti inediti, recuperare la storica relazione tra la città e il territorio circostante. In mostra figurano alcune delle sue opere più iconiche – come la Venere degli StracciLove Difference – Mar MediterraneoTempo del Giudizio (Islam, Cristianesimo, Buddismo, Ebraismo), Terzo ParadisoPorta Segno ArteSfera di giornali – accanto ad altre create appositamente per la mostra, tutte allestite in edifici di valore storico e identitario della città, dall’Antico Palazzo dei Vescovi alla Chiesa di San Leone, dalla Biblioteca Fabroniana a Palazzo Fabroni, e l’Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese.

Il progetto intende presentarsi come mostra costellazione e, veicolando azioni in tutta la città e nel suo territorio, vuole indicare la strada per una ridefinizione del tessuto urbano e sociale. Un percorso evidenziato ulteriormente dalla performance che l’artista realizzerà giovedì 23 giugno in occasione dell’inaugurazione, quando farà rotolare la Sfera di giornali dall’Antico Palazzo dei Vescovi passando dalla Chiesa di San Leone e la Biblioteca Fabroniana fino a Palazzo Fabroni, edificio che nel 1994 ospitò la sua mostra Le porte di Palazzo Fabroni e che ospiterà l’opera per tutta la durata dell’esposizione.

Pistoletto Pistoia. Costellazione: 5 passi tra creazione e memoria si espande inoltre al di là dei confini cittadini: oltre ai lavori esposti presso l’Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese, il progetto prevede la realizzazione di un Terzo Paradiso nel territorio della Valdinievole, nei pressi dell’oasi naturale del Padule di Fucecchio. In questa occasione, l’opera collettiva verrà realizzata secondo l’antica arte dell’intreccio – intrecciare erbe palustri e raccontare storie, ricucendo memorie – da Intrecci Onlus, Associazione con sede a Castelmartini i cui associati saranno coordinati da Saverio Teruzzi per Cittadellarte e da Alessio Bertini per Pistoia Musei. L’opera, che la comunità dona a sé stessa, vuole rafforzare l’identità del territorio ed essere un monito alle generazioni future a stringere alleanze di pace. La mostra è un progetto di Pistoia Musei in collaborazione con Fondazione Pistoletto Cittadellarte e a cura di Monica Preti, direttrice di Pistoia Musei.

Condividi

Potrebbe interessarti..

Newsletter SweetPT

Novità in arrivo, Dritte e consigli, Eventi in città e Offerte speciali direttamente nella tua email

Sweet PT

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER FIRMATA PALAZZO42

  • Novità in arrivo
  • Dritte e consigli
  • Eventi in città
  • Offerte speciali